Una serie di luoghi, presenti e passati, citati nella Saga
  • Mare delle Nebbie - oceano all'estremo Ovest, bagna Wyrdh, Regno d'Oleriens e Patriarcato
  • Mare d'Ambra - l'oceano meridionale, bagna il Patriarcato e le terre abbandonate a Sud del Principato d'Arnath
  • Mare della Perdizione - stretto e pericoloso bacino tra i Monti Voraci ed il Mare d'Ambra, considerato stregato ed evitato dai marinai
  • Monti Voraci - monti a perpendicolo che racchiudono l'antica capitale imperiale
  • Massiccio Baluardo - massiccio montuoso che chiude l'intero Nord, separando le terre umane da quelle oni
  • Specchio della Megera - lago incantato tra i Monti Voraci, in cui è sprofondata l'antica capitale Yor Inimas
  • Yor Inimas - l'antica capitale imperiale, perduta sotto lo Specchio della Megera
  • Passo Fiammavento - l'unico passo attraverso i Monti Voraci, conduce alla Valle dei Lamenti ed allo Specchio della Megera
  • Valle dei Lamenti - valle oltre il Passo Fiammavento, sorvegliata dai Leoni Bianchi
  • Banestor - luogo in cui e' avvenuta l'Ultima Battaglia
  • Annwyn - l'Abisso, il luogo dove risiedono i ghaul (demoni)
  • Cancelli d'Ossidiana - porta d'accesso all'Annwyn, sigillata dopo Banestor
  • Thynderhem - l'antica e perduta capitale del popolo dwargh
  • Eutopia - borgo nella Foresta dei Sussurri, fondato dal carbonaio Valdo, al centro delle vicende dell'omonimo romanzo
  • Foresta dei Sussurri - immensa foresta incantata, Shib-nah-ruth in lingua oni
  • Regno d’Oleriens - regno welfen retto dal Cardinale Bremmhan e luogo natale del Sacro Ordine del Fuoco Nero
  • Amin Daal - capitale del Patriarcato, retta dal Sommo Aracleius III
  • Monti del Cappio - montagne della Baronia di Wulfholde
  • Wulfholde - capitale della Baronia omonima, retta da Rouvias
  • Merillian - il più lungo fiume del mondo consociuto, nasce sul Massiccio Baluardo